Come fare le pulizie di Natale divertendosi con i bambini

Come fare le pulizie di Natale divertendosi con i bambini

Le feste stanno arrivando e, in previsione dell’arrivo degli ospiti, vogliamo che la nostra casetta sia pulita e profumata. Speso le pulizie delle feste richiedono molto tempo, ma per quest’anno possiamo scegliere di effettuarle con i nostri bambini, coinvolgendoli in modo divertente e, perché no, utile. E’ importante spiegare fin dall’inizio che la mamma e il papà stanno preparando la casa per l’arrivo del Natale, così il bambino capirà che si tratta di avvenimenti speciali, i quali richiedono che gli spazi siano belli e puliti. Tutto dipende dall’età del bambino, se è molto piccolo ovviamente non può aiutarci, ma se presenta un’età dagli otto-nove anni in su, è possibile coinvolgerlo nella preparazione della casa.
Ogni pratica che interessa l’uso di detergenti aggressivi deve essere assolutamente fatta in autonomia, ma per quanto riguarda il riordino e la sistemazione degli spazi possiamo inventarci dei giochi divertenti per vivere un pomeriggio sicuramente alternativo. Se, ad esempio, il living si presenta pieno di giocattoli, è importante far capire al piccolo che è arrivato il momento di raccoglierli, per poi spiegare che sta arrivando la magica scopa a pulire tutto! Con calma e tanta pazienza possono essere trasmessi messaggi di ordine e pulizia, che il bambino può fare suoi per il futuro.
Se abbiamo lavato le tende e ci apprestiamo a stirarle, facciamolo mentre il piccolo guarda un bel cartone alla tv e cerchiamo di seguire la visione. In questo modo potremo completare questa stancante operazione divertendoci anche noi un pochino! Al termine delle operazioni più faticose bisogna premiare il piccolo che ci ha aiutato (e anche noi stessi) con una bella merenda, oppure con una passeggiata in centro. Mentre ci si reca all’aria aperta è possibile lavare i pavimenti e lasciarli quindi asciugare, spiegando al piccolo che la fata brillantina farà risplendere il pavimento quanto si torna dalla passeggiata.

Le pulizie domestiche possono essere completate con la preparazione di qualche addobbo e magari dando vita ad un centro tavola realizzato con elementi naturali come ramoscelli, bacche e pigne raccolte durante la passeggiata. Basta poco per coinvolgere i piccoli nelle feste natalizie e per far sentire loro che si tratta di un periodo dell’anno molto speciale. La collaborazione potrà, ovviamente, essere minima, ma spiegare le procedure domestiche, farsi aiutare nelle cose più piccoline e far comprendere lo scopo di ogni gesto si propone come positivo e lungimirante.

Anche l’aspetto ambientale può interessare questi momenti e aiutare a formare il piccolo sull’importanza del rispetto per la natura. Per pulire le superfici si possono, infatti, usare dei detergenti fatti in casa, oppure con basso contenuto di tensioattivi. Mentre si svolgono le operazioni si può spiegare che troppo sapone fa male all’acqua e che può inquinare il nostro delicato ecosistema. Ogni piccolo gesto può, quindi, essere accompagnato da una spiegazione utile, che aiuti il bambino a comprendere il perché di certi gesti e di certe procedure. Una volta comprese, il piccolo si sentirà appagato, anche se non può comprenderne totalmente ogni risvolto, e capirà che mamma e papà si stanno adoperando per rendere bella, luccicante e profumata la casa in occasione delle festività che stanno arrivando.